BRANDINA

Quando la forma è disegnata dalla funzione

Luigi è diventato matto per realizzare il prototipo di Brandina. “Evviva! Solo sei centimetri di altezza, è un record”, ci siamo detti stando in piedi sulla nostra invenzione. “Fantastico! È solida e leggera”. Luigi intanto si lamentava: “È una follia! Centodiciotto incastri e centoquattro spine di legno, tutto fatto a mano”. Così è nata Brandina. Dopo più di trent’anni di esperienza nella lavorazione del legno, la conoscenza è acquisita, ma la voglia di spingersi oltre è ancora presente! Brandina nasce pensando alla struttura e alle forze che agiscono su di essa. È il risultato di incastri, sperimentazioni, spine, voglia di alleggerire e volontà di creare una pratica struttura che funzioni sia come letto sia come divano. Per realizzare questo progetto è stato necessario uno studio sulla lavorazione di elementi in robusto legno di rovere. I singoli pezzi sono trattati sapientemente e assemblati tramite speciali incastri che minimizzano l’uso di colle. Questo sistema garantisce al prodotto un corpo unico, leggero, dalla forma moderna. Il trattamento con puro olio di lino cotto esalta le venature del legno mantenendo il prodotto impermeabile e migliorandone la patina e la longevità.