fbpx

Perché utilizzare l’atelier come tuo laboratorio personale per l’arredamento 

Scopri come arredare casa da solo 

Quando si inizia l’impresa, come arredare la propria casa, che sia un nuovo progetto o una modifica, richiede a chi sarà incaricato di occuparsene due qualità: competenza e ascolto.

Spesso quando da cliente ci si trova di fronte a centinaia di opzioni di scelta, tra arredi, tessuti, marchi e brand, ci si sente persi e confusi.

Magari si ha un’idea generica, se si vuole un arredo minimale o classico, con pezzi vintage o d’antiquariato, ma non si sa da dove incominciare.

Così sperando di non sbagliare e di impiegarci meno tempo, si pensa che la soluzione sia quella di rivolgersi ad un professionista a cui affidarsi, che abbia le giuste competenze e conoscenze.

Se stai leggendo questo articolo hai già passato tutte queste fasi e non sei ancora del tutto soddisfatto.

Il motivo principale è che pensavi che la scelta di delegare ad un esperto fosse la soluzione. Ma non sempre è sufficiente per soddisfare i tuoi bisogni. 

Quando decidi a chi rivolgerti per scegliere il tuo arredamento devi fare attenzione a questi aspetti.

Scegliere un laboratorio artigianale che lavora bene non basta a garantire una consulenza efficace.

Perché? Come riconoscere un atelier che non solo realizza prodotti di qualità ma che ti può davvero aiutare dandoti consigli utili?

Prima di tutto devi scegliere un laboratorio che abbia uno showroom in cui vedere i prodotti.

Plinio il Giovane è stato uno dei primi marchi storici ad aprire il suo atelier al pubblico.

Per questo pensiamo di avere la giusta conoscenza per consigliarti su come districarti in questo mondo complesso.

Da sempre Plinio il Giovane coniuga alla consulenza nell’atelier l’artigianalità dei mobili fatti a mano, un indotto produttivo che lavora il legno e i il ferro, produce i tessuti, tutto in modo ecologico, tornisce le viti in ottone, lucida e finisce i prodotti con l’olio di lino cotto.

Avere al tuo servizio un designer, l’ideatore stesso di un marchio  che realizza progetti con un team di interior designer, che passano il 50 per cento del tempo con lui in produzione è il modo più utile per consigliarti e guidarti nelle scelte. Ecco cosa crediamo faccia la differenza nel risultato finale.

Se entri nello showroom di un laboratorio artigianale non sarai lasciato solo, ma verrai guidato nelle scelte per cercare di interpretare le tue esigenze creando soluzioni su misura per te e personalizzate.

 

Un progetto su misura si fa solo per grandi spazi? 

Solo se devi arredare una casa intera?

Assolutamente no!

Un progetto su misura si può fare anche se cerchi un arredo singolo come per esempio una libreria, un letto o un tavolo o una zona della casa. Creare mobili su misura significa personalizzare un prodotto,    come fosse una sartoria, per renderlo come lo vuoi, su misura e come te lo immagini a casa tua.

Questo non possono offrirlo tutti, a meno che non sia un atelier che abbia sia l’indotto produttivo, che i prodotti, che le competenze necessarie a stupirti. Ricerca, progettazione, design ed esperienza di 45 anni sul prodotto.

Un aspetto che spesso viene sottovalutato è la puntualità.

Quando ordini un mobile su misura o un arredo personalizzato su consiglio di un professionista e magari lo paghi anche un prezzo impegnativo, spesso devi aspettare tanto per averlo a casa.

Questo succede quando hai  un intermediario che non gestisce la produzione del tuo arredo e quindi non può intervenire sulle tempistiche di produzione.

Dalla nostra esperienza di oltre 45 anni sappiamo come sia importante garantire i tempi di consegna concordati, monitorando il lavoro dal momento in cui il cliente sceglie un prodotto fino a quando viene consegnato a casa.

Ogni dettaglio è importante per garantire la consegna concordata e avere a casa il prodotto che ti aspettavi nei tempi che ti servono.

Leggi di più su cos’è un progetto su misura e scopri le idee su come arredare!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
footeronline.png